Venendo al Gruppo di Auto Aiuto e cercando aiuto sinceramente, hai probabilmente fatto il passo più importante della tua vita fino ad ora. Tutto quello che chiediamo è avere apertura mentale e un desiderio sincero di stare lontano dalla prossima giocata, un giorno alla volta. Frequentando il nostro Gruppo troverai persone che saranno felici di aiutarti.

Impegnarsi per applicare i 12 Passi del Recupero nella tua vita può essere una cosa meravigliosa e le ricompense sono molteplici; ti renderà capace di conoscere meglio te stesso, ti metterà in pace con te stesso e con gli altri esseri umani, ti porterà serenità e ti permetterà di gestire la tua vita con dignità, autostima e con l’amore degli altri.

Ci sentiamo di dire a tutti i membri del Gruppo, in particolare ai nuovi membri:

  • Frequenta più riunioni possibili, o almeno un’intera riunione a settimana. Le riunioni ti permettono di farcela.
  • Tra una riunione e l’altra telefona ad altri membri il più spesso possibile. Usa la lista dei telefoni!
  • Non tentarti o metterti alla prova. Non frequentare conoscenti che giocano. Non entrare e non andare neanche nelle vicinanze dei posti dove si gioca. NON GIOCARE AFFATTO.
  • Vivi il programma del Gruppo UN GIORNO ALLA VOLTA. Non cercare di risolvere tutti i tuoi problemi immediatamente.
  • SII PAZIENTE! I giorni e le settimane passeranno abbastanza rapidamente e se parteciperai regolarmente alle riunioni, se ti asterrai dal giocare e se seguirai le linee guida di questa pagina vivrai l’esperienza di un recupero continuo.

 

 “… Ascolta le testimonianze con il cuore e non con le orecchie e ti accorgerai del tuo errore, riuscirai a guardarti dentro, vedrai la tua malattia e quanto ti ha fatto male; da quel giorno attraverso le testimonianze di qualcuno che parla di se stesso imparerai a crescere, ti verrà tesa una mano senza pretendere nulla in cambio, sarà da allora che comincerai a camminare…”

  Durante il nostro cammino comune vogliamo tenere presente nei nostri cuori questa preghiera, che ci aiuta nella quotidianità

“Signore concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare,

il coraggio di cambiare quelle che possso,

e la saggezza di conoscerne la differenza”