Questo Gruppo è un Associazione spirituale, basata sull’onestà, sincerità, umiltà di tutte le persone che ne fanno parte.
In questo Gruppo ogni persona mette in comune con gli altri la propria esperienza avuta con il gioco d’azzardo diventato patologico, diventando forza e speranza di chiunque altro abbia lo stesso problema.
Chiunque abbia il desiderio di smettere di giocare può fare parte di questo gruppo, ed è questa l’unica condizione necessaria.

La nostra associazione si basa su regole che permettono di raggiungere la serenità e smettere di giocare:

  1. Vivere in armonia con se stessi, cioè: Accettare i propri limiti ( tra cuil’incapacità di controllare i propri impulsi di gioco);  comportarsi in modo coerente con la propria coscenza; assumersi la responsabilità delle proprie azioni( senza scaricare su altri/altro)
  2. Vivere in armonia con gli altri, cioè: Essere aperti al confronto con gli altri;  essere disponibili ad aiutare gli altrie a farsi aiutare; rispettare i diritti degl’altri senza sacrificare i propri.
  3. Superare l’egocentrismo, cioè l’aspettativa che tutto ciò che accade nel mondo ( i fatti, i comportamenti degl’altri ecc.) deba corrispondere alle nostreaspettative.

Ove la persona non rispetti queste regole, sarà in conflitto con se stessa, con gl’altri e con il mondo e sarà arrabbiata, insoddisfatta: potrà quindi più facilmente cercare un compenso sostitutive in gratificazioni sostitutive quali il gioco d’azzardo.

Queste gratificazioni sostitutive come il gioco d’azzardo però non aiutanoa costruirela vera serenità e l’apparente sollievo che forniscono è solo temporaneo ( è come bere acqua salata per dissetarsi: più se ne beve più sete si ha ) per cui finiscono per sfociare in vere e proprie dipendenze. Alla lunga inoltre creano ulteriori conflitti con se stessi, con gli altri e con il mondo, arrivando così un circolo vizioso.

  • Cosa ricerca nel gioco d’azzardo un giocatore ?

L’eccitamento ed il brivido prodotto dal rischio di perdere del denaro con la possibilità di vincerne di più ( possibilità che è improbabile perchè il banco vince sempre ). Maggiore è il rischio di perdere e maggiore è la quantità di denaro giocato, maggiore sarà l’eccitazione: il giocatore quindi in realtà è un perdente che ricerca la perdita.

  • Che cos’è la dipendenza da Gioco d’azzardo?

Una grave malattia che consiste nell’incapacità di resistere al desiderio di giocare d’azzardo malgrado la presenza di gravi conseguenze per il giocatore, i suoi familiarie la società. L’eccitazione prodotta dal rischio di perdere del denaro può risultare molto gratificante per alcune persone e disturbante per altre: le prime hanno maggiori probabilità di sviluppare una dipendenza.

  • Come è possibile difendersi dalla Dipendenza da Gioco d’azzardo?
  1. Evitare di continuare a giocare d’azzardo illudendosi di poter decidere “quanto” giocare.
  2. Non cercare di smettere da solo ma farsi aiutare dal Gruppo.
  3. Partecipare alla terapia con un atteggiamento onesto, sincero, aperto al confronto e rispettoso degli altri.
  4. Cercare di mettere in pratica le regole soprattutto del punto 1.
  5. Riconoscere di fronte a se steso e alle persone significative ( familiari, membri del gruppo, amici… ) di avere una dipendenza, cioè una malattia caratterizzata dall’incapacità di controllare il gioco d’azzardo ( superare la negazione del problema ).
  6. Decidere sinceramente di voler abbandonare definitivamente il gioco ( superare l’ambivalenza ) e di voler riparare i danni prodotti dal proprio comportamento di gioco.
  7. Accettare l’aiuto del Gruppo e dei familiari riconoscendone l’importanza per superare la propria dipendenza ( superare l’orgoglio ) e impegnarsi per aiutare altri membri del Gruppo e smettere di giocare.
  8. Accettare che possano accadere cose che non corrispondono ai propri desideri, senza che ciò diventi motivo di risentimento angoscia ( superare l’egocentrismo ) condizioni che facilitano il ricorso al gioco d’azzardo come forma di compensazione.

 

 

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>